Incoming & Outgoing Tour Operator


Il Mitreo nei sotterranei di Santa Prisca

Nel 1934 i Padri Agostiniani scoprirono casualmente nei sotterranei della Chiesa di Santa Prisca un antichissimo mitreo, ossia un luogo di culto pagano dedicato al dio Mitra.
Il mitreo venne costruito intorno al 200 d.C. riutilizzando gli ambienti di una casa risalente al I secolo e quelli di un edificio del II secolo su cui venne successivamente costruita la Chiesa. 
Il santuario ha una pianta rettangolare con copertura della volta a botte e banconi ai lati, dove prendevano posto gli adepti. Nella parete di fondo è presente una grande nicchia contenente un gruppo statuario realizzato in stucco che rappresenta la scena più importante del mito: Mitra che uccide un toro. Ai suoi piedi un inconsueto Saturno sdraiato, interamente costruito con frammenti di anfore coperte di stucco.
A rendere ancor più suggestiva l’atmosfera di questo luogo sotterraneo sono le decorazioni ancora conservate sulle pareti, che ne fanno un unicum a Roma. Gli affreschi rappresentano infatti i 7 gradi di iniziazione attraverso i quali gli adepti al culto di Mitra dovevano passare: corax, nymphus, miles, leo, perses, heliodromus, pater, ognuno sotto la tutela di un pianeta.
Il mitreo fu distrutto intorno al 400 d.C. in maniera violenta, probabilmente ad opera dei cristiani prima della costruzione della Chiesa di Santa Prisca.

Appuntamento: ingresso della Chiesa di Santa Prisca sull’Aventino, Via di Santa Prisca 13 - Roma